gallery/logo fss senza pay off 2

Fondo Santo Stefano

Network per lo sviluppo della microimpresa

Il Fondo Santo Stefano è un progetto di solidarietà economica verso chi, pur essendo meritevole e avendo un progetto imprenditoriale valido, non riesce ad accedere al credito bancario. In questo senso, il progetto Fondo Santo Stefano non intende porsi come alternativa, spesso più economica, ai servizi finanziari offerti sul territorio pratese mapiuttosto come un network a supporto dello sviluppo della microimprenditorialità, con particolare attenzione ai target più deboli (giovani, donne, disoccupati)

Il Fondo Santo Stefano è un sistema territoriale che coinvolge i principali attori pubblici e privati pratesi impegnati e/o interessati al tema dell’imprenditorialità e del lavoro autonomo.

Obiettivo:
Creare le condizioni migliori affinché chi ha un’idea ma non ha i requisiti consueti per accedere al credito (es. mancanza garanzie,mancanza di esperienze pregresse, necessità di affiancamento professionale) possa riuscire ad avviarla e svilupparla nel migliore dei modi. Non svolge assolutamente attività di mediazione creditizia né di garanzia finanziaria. Assume piuttosto un ruolo di tutoraggio, anche preventivo alla presentazione della domanda, e monitoraggio che potrà rilevarsi decisivo per il futuro del progetto imprenditoriale o professionale.

A chi si rivolge:
Il Fondo Santo Stefano si rivolge a persone o microimprese che - in ragione di particolari situazioni di fragilità o debolezza (mancanza garanzia, prima esperienza, tutoraggio specifico) - hanno bisogno di attenzioni particolari e di avere a fianco un network in grado di offrire risposte a 360°. 

Nel 2013 è nata l'Associazione Insieme per il Fondo Santo Stefano per promuovere il progetto, farlo conoscere, coinvolgere la cittadinanza, fare raccolta fondi e sostenere i costi operativi. 

Promosso da:
Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, UCID Prato e Diocesi di Prato nel 2011, hanno aderito successivamente la Camera di Commercio, la Provincia, l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro, l’Ordine degli Avvocati, l’Ordine degli Architetti, il Collegio dei Geometri, CNA, Confcooperative, Fondazione Casa Pia de' Ceppi, APCO - Associazione Professionale Italiana Consulenti di Management, ARTES Associazione Toscana Ricera e Studio.

Hanno deliberato il sostegno al progetto anche i Comuni di Prato, Vaiano, Vernio, Cantagallo e Poggio a Caiano.  

Richiedi informazioni

Nome  
E-mail  
Messaggio